effetti smettere di fumare

Effetti smettere di fumare

Quando si decide di smettere definitivamente con le sigarette vi sono numerosi benefici dal punto di vista fisico e mentale. Vediamo ora alcuni dei principali effetti dello smettere di fumare. Smettere con il fumo non è facile soprattutto perché nei primi giorni la mancanza della nicotina si fa sentire: oltre al forte desiderio di fumare è normale sentirsi inquieti, irritabili, depressi o stanchi; molti fanno fatica a dormire e a concentrarsi. In questa fase, oltre ad aiutarsi con i prodotti sostitutivi della nicotina o con i farmaci prescritti dal medico, è bene concentrarsi sui reali vantaggi che si vogliono ottenere e sulle motivazioni che hanno portato alla decisione di abbandonare il fumo. In questi momenti criciti di astinenza è bene ricordare sempre gli effetti derivanti dall’abbandono delle sigarette attraverso lo svolgimento di attività gradevoli che possano aiutare a distrarsi, meglio se in compagnia e all’aria aperta. Anche una passeggiata con un amico può aiutare a superare i momenti critici.

I benefici immediati dello smettere di fumare

Entro 20 minuti la pressione del sangue, il battito cardiaco e la temperatura degli arti diventano regolari.
Già dopo due ore dall’ultima sigaretta la nicotina inizia ad essere eliminata dal corpo tramite l’urina.
Dopo 8-12 ore il livello di monossido di carbonio e ossigeno tornano normali.
Dopo 24 ore il monossido di carbonio viene eliminato dal corpo.
Dopo 2 giorni i sensi del gusto e del tatto migliorano: l’alito, le dita, i denti ed i capelli sono più puliti
Dopo 72 ore è più facile respirare dopo il rilassamento del tubo bronchiale; aumenta la tua capacità polmonare: hai eliminato la nicotina dal tuo corpo.
Dopo 1 settimana hai più forza, più energia ti accorgerai di avere più fiato, più voglia di fare, più tempo per te stesso, tutti i sensi, in particolare il gusto, si acuiscono. L’alito migliora, sono più puliti denti e capelli. Anche la pelle ha un colorito più roseo. Scompaiono i sintomi d’astinenza.
Dopo 3 settimane il lavoro o le attività che si svolgono risultano più facili.
Dopo un mese, l’epitelio cigliato delle vie respiratorie, distrutto dal fumo, si ricostruisce e il muco è rimosso dai bronchi. La tosse elimina sostanze dannose. Cala il rischio d’infezioni respiratorie. Sesso migliore. Secondo molti studi, il fumo causa impotenza. Dopo un mese senza sigarette la circolazione sanguigna migliorerà, aumentando le probabilità di avere una sana erezione. Riduci il rischio di ictus del 33%.
Dopo 3-6 mesi coloro che ha aumentato di peso ritornano al peso normale.
Dopo 3-9 mesi la respirazione migliora (meno tosse, più fiato). La funzione polmonare aumenta del 20/30%. La tosse cronica presente solitamente tende a sparire.
Dopo un anno il rischio di malattie cardiovascolari, cioè infarto o ictus, cala significativamente. Questo perché la nicotina agiva come vasocostrittore sulle arterie, restringendole.
Dopo 5 anni il rischio di cancro al cavo orale e all’esofago rimane ma scende del 50%, il rischio di ictus rimane ma scende quasi al livello dei non fumatori.
Dopo 10 anni il rischio di cancro al polmone rimane ma scende del 40-50%.
Dopo 15 anni il rischio di malattie cardiovascolari e tumorali scende, rimane , ma scende quasi a quello dei non fumatori.

effetti smettere di fumare

Il 67% dei fumatori adulti vorrebbe smettere di fumare proprio per i benefici derivanti da tale scelta.

Per evitare di spostare sul cibo il desiderio di gratificazione prima saziato dalle sigarette, si può ricorrere a cibi ipocalorici, per esempio frutta e verdura, e accompagnare la scelta di smettere di fumare a un’attività fisica di qualunque tipo, purché piacevole, amplificando i vantaggi dell’addio alle bionde.